Tratto dal frammento narrativo di Frank Wedekind “Mine Ha-ha – Ovvero dell’educazione fisica delle fanciulle”, il film, ambientato agli inizi del ’900, racconta la storia di un prestigioso collegio racchiuso nei boschi della Turingia – Germania, dove sei ragazze sedicenni si stanno preparando al ballo più importante del paese. Sono ospiti di questo apparente luogo incantato dall’età di sei anni e vengono avviate all’arte della danza, della musica e delle buone maniere grazie ad una severa disciplina e ad un allenamento intensivo. Vengono rigorosamente protette da ogni contatto con l’esterno attraverso regole rigide. Ma la leggiadria e l’atmosfera da sogno nascondono un truce progetto, gestito scrupolosamente dall’inflessibile direttrice (Jacqueline Bisset). Le ragazze cominciano ad interrogarsi sulle loro origini, sui loro genitori e sulle vere intenzioni di coloro che le stanno crescendo. In seguito all’improvvisa scomparsa di due di loro, Vera (Natalia Tena), la più intraprendente, cercherà di scoprire il mistero.

Lascia un commento

Spam protection by WP Captcha-Free