Nina’s Heavenly Delights is a U.K. comedy film, directed by Pratibha Parmar, released 29 September 2006 in the United Kingdom.
When young Glaswegian cook Nina Shah (Shelley Conn) returns home for her father’s funeral after three estranged years in London, England, she begins a romantic relationship with Lisa (Laura Fraser), an old childhood friend who now owns half the late father’s Indian restaurant, The New Taj. Together they seek to save the restaurant by winning the national “Best in the West Curry Competition” for a third year in a row. Nina’s mother Suman (Veena Sood) and brother Kary (Atta Yaqubin), however, want to sell the place to fellow restaurateur Raj (Art Malik), whose chef son Sanjay (Raji James) had been left at the altar by Nina. Lending the young women moral support is Nina’s flamboyant gay friend Bobbi (Ronny Jhutti), and Nina’s younger sister Priya (newcomer Zoe Henretty).
Una sorprendente storia d’amore che unisce lo spirito scozzese allo spettacolo bollywoodiano. Seguiamo il destino di una famiglia di Glasgow, gli Shahs, e del loro premiato ristorante indiano, The New Taj. La vicenda è raccontata attraverso gli occhi di Nina, una giovane scozzese-asiatica che deve risolvere una personale crisi di identità. Nina, sei anni prima, aveva abbandonato la casa dopo una lite col padre e si era trasferita a Londra, ma quando il padre improvvisamente muore, è obbligata a rientrare. Tornando riallaccia i rapporti con un suo amico d’infanzia, Bobbi, una drag queen stile Bollywood, e con Lisa, una carismatica giovane donna che ora possiede metà ristorante. Nina scopre subito il segreto di suo padre: il ristorante è stato selezionato per l’importante competizione di “The Best of the West Curry”. Nei turbolenti giorni che seguono, Nina, aiutata da Lisa, s’impegna testardamente per vincere la competizione. Ma tutto diventa più difficile quando Nina s’accorge di essersi innamorata. Saranno ricambiati i suoi sentimenti? E, nel caso, come reagirà la sua famiglia? Nel film la musica popolare del Punjab si mescola a danze tradizionali scozzesi in bellissimi numeri musicali stile Bollywood. Un film che richiama “Sognando Beckham” ma centrato più sulle problematiche dell’identità sessuale anzichè quelle dell’integrazione.

Attrici: ,
Regista:
Sceneggiatrice/tore: ,
Anno:
Paese:

Un commento to “Nina’s Heavenly Delights (Curry, amore e fantasia)”

  1. Deb Says:

    Non è certo un film di spessore, anche come commedia non è particolarmente brillante, ma è carino, romantico, e lo consiglierei.

Lascia un commento

Spam protection by WP Captcha-Free